Language
Currency
0

Nessun prodotto

Spedizione Spedizione gratuita!
Tasse 0,00 zł
Totale 0,00 zł

I prezzi sono IVA inclusa

Go to cart Pagamento

Prodotto aggiunto al tuo carrello

Quantità
Totale

Ci sono 0 articoli nel tuo carrello. Il tuo carrello contiene un oggetto.

Totale prodotti (Tasse incl.)
Totale spedizione (Tasse incl.) Spedizione gratuita!
Tasse 0,00 zł
Totale (Tasse incl.)
Continua lo shopping Procedi con il checkout

Il valore di un diamante definiscono quattro criteri generali descritti nella letteratura inglese come „4C”: carat ( carati- peso), clarity (purezza), colour (colore) e cut (taglio). In base  a questi criteri si stabilisce la quotazione dei diamanti e così gli elementi menzionati determinano il valore reale del diamante incastonato nell’anello. La maggior parte dei Clienti che visita le gioiellerie è priva di queste informazioni. Aquirenti che ammirano gli anelli d’oro con il brillante pensano spesso che il loro prezzo dipende solo dalla grandezza della pietra. Non è così! Questa situazione viene a volte approfittata dai venditori. La maggior parte delle gioiellerie in Polonia offre gli anelli con i brillanti della media (SI2) o con la debole purezza (P1, P2, P3- brillanti con il basso valore con le inclusioni facili da individuare, difetti esterni ed interni visibili dalla parte della corona della pietra). Non è così per caso. Il valore dei brillanti del genere risulta decisamente basso e la lora qualità ( brillantezza) lascia molto a desiderare…


La ditta My Fable dall’inizio della sua attività offre ai suoi Clienti la qualità molto alta delle pietre preziose mantenendo allo stesso tempo i prezzi competitivi. Offriamo a Loro la possibilità di una scelta autonoma. Da noi decide il Cliente se comprerà l’anello nella versione con il diamante meno caro di qualità più bassa ( per esempio P1 o SI2 o colore I o J), o scegliendo la qualità ottima, acquisterà il prodotto con il diamante dalla più alta gradazione  (per esempio VVS e colore F)...

 

Colour - Colore

Colore è una delle qualità più specifiche ed allo stesso tempo le più importanti dei diamanti. Si valutano soltanto questi colori che nei diamanti si incontrano nella maggior parte dei casi e che dal punto di vista commerciale hanno la più grande importanza. Questi colori, denominati spesso tipici, hanno le tonalità da incolore (D- il bianco eccezionale+) al giallo (Z sfumato 4) con il diverso grado di intensità del colore; anche chiare tonalità del marrone o del grigio (leggermente marrone o leggermente grigio).

                                                                                                                                                                                             

Scala di colori IDC con il riferimento alla scala GIA ed alla scala tradizionale

Scala di colori internazionale in versione polacca

Riferimento alla scala di colori secondo

IDC

GIA

la scala tradizionale

Bianco eccezionale (+)
Bianco eccezionale

Exceptional white (+) Exceptional white

D
E

R (River)

Bianco puro (+)
Bianco puro

Rare white (+)
Rare white

F
G

TW (Top Wesselton)

Bianco

White

H

W (Wesselton)

Bianco leggermente sfumato

Slightly tinted white

I-J

TCR (Top Crystal)

Bianco sfumato

Tinted white

K-L

CR (Crystal)

Sfumato 1

Tinted colour 1

M-N

TCA (Top Cape)

Sfumato 2

Tinted colour 2

O-P

CA (Cape)

Sfumato 3

Tinted colour 3

Q-R

LY (Light Yellow)

Sfumato 4

Tinted colour 4

S-Z

Y (Yellow)


Clarity - Purezza

Non ci sono i diamanti idealmente puri. Tutti i diamanti che esistono nella natura contengono le imperfezioni che sono la loro caratteristica. La purezza dei diamanti si definisce in base alle imperfezioni interni ( inclusioni) e quelli esterni (difetti) che contengono anche i difetti strutturali.

          

LC/IF                    VVS1-VVS2                   VS1-VS2                      SI1-SI2                       P1-P2-P3

Esistono 7 gradazioni fondamentali di purezza dei diamanti:
LC - puro sotto la lente d’ingrandimento;
VVS - molto, molto piccole inclusioni, molto difficile visibili con ingrandimento 10x;
VS - molto piccole inclusioni, difficilmente visibili con ingrandimento 10x;
SI - piccole inclusioni, molto facilmente visibili con ingrandimento 10x;
P1 - inclusioni difficilmente visibili a occhio nudo;
P2 - inclusioni grandi/ numerose ben visibili a occhio nudo;
P3 - inclusioni grandi/ numerose molto ben visibili a occhio nudo.


La gradazione applicata, supplementare delle classi di purezza dei diamanti VVS, VS e SI in sottoclassi seguenti VVS1 e VVS2, VS1 e VS2 e SI1 e SI2 determinano: grandezza, posizione e numero delle inclusioni.


Esistono inoltre due classi di purezza dei diamanti:
FL - puri senza difetti- senza inclusioni e difetti;
IF - internamente puri- senza inclusioni che hanno solo imperfezioni esterne (difetti).

 

Cut - Taglio- Proporzioni e finitura del taglio 

La sua bellezza- colori splendenti, raggi scintillanti- il diamante deve in eguale misura alle specifiche caratteristiche fisiche ed al trattamento adeguato. Nel caso del taglio brillante si determina la sua qualità prendendo in considerazione le caratteristiche seguenti:

  • forma- combinazione del profilo di diamante con la posizione delle faccette;
  • proporzione- correlazione di grandezza dei vari elementi del diamante con la media aritmetica del diametro minimo e massimo del diamante rotondo o con la larghezza nel caso delle forme fantasiose;
  • finitura del taglio- correttezza della forma, simmetria della posizione delle faccette e qualità della superficie.

 

La qualità di queste caratteristiche determina la brilantezza del diamante: cosidetto fuoco e vita del diamante.
Le forme comunemente usate dei diamanti a taglio brillante sono le sequenti: rotondo per il quale è riservata la denominazione „brillante” e „ forme fantasiose”, è un termine usato per la descrizione di tutte le altre forme tranne quella rotonda ( brillante), per esempio: Princess, Radiante, Smeraldo, Marquise, Goccia, Cuore, Ovale.

               

Carati - Peso

Nel commercio internazionale la massa (peso) dei diamanti come del resto di altri gioielli viene definita secondo il sistema metrico. L’unità di misura applicata comunemente è cosidetto carato metrico (1 ct = 200 mg = 0,2 g). Il peso dei diamanti si definisce con un’approssimazione di centesimi del carato (millesimi del grammo).


Please wait...